Ossi di meringa della nonna Tina

merengue b

Per guardare la video ricetta clicca sull’immagine

Quante volte vi e’ capitato di preparare una crema pasticciera, una maionese, una pastiera o altre ricette che richiedono solo un tuorlo e di ritrovarvi con una quantita’ interessante di bianchi d’uovo come scarto….che fare? buttali via?? naaaa…un peccato. La soluzione?

Meringhe. Semplici da preparare e in grado di conservarsi per una buona settimana in un contenitore con coperchio. Un piccolo snack dolce per i nostri bambini o una bella merenda, magari abbinata con qualche cucchiaio di marmellata o di crema di nocciola da spalmare fatte in casa.

merengue bones3

La ricetta mi e’ stata gentilmente passata dalla nonna Tina, la mamma della mia amica Francesca. La nonna Tina e’ la personificazione del concetto di nonna: dolce, carina, accogliente, materna: quando la andiamo a trovare c’e’ sempre un bel profumino di torta appena sfornata e ha sempre sempre una buona parola per farti star bene. Oltre a questo e’ una cuoca sopraffina: ogni pranzo sembra Natale!!

L’ultima volta che sono andata a trovarla stava proprio infornando delle deliziose montagnette di meringa e abbiamo parlato della ricetta e di come fosse versatile: con un po’ di fantasia si possono creare innumerevoli forme. Ovviamente ho subito pensato a BuonaPappa e a delle forme insolite…come dei piccoli ossicini per Halloween.

Da qui e’ nata la ricetta di oggi. Ecco gli ingredienti per la meringa di base (ne ho ricavato 20 ossicini):

ossi meringa ingred

Per un effetto in stile Halloween potete aggiungere qualche cucchiaio di marmellata rosso scuro. Nel mio caso avevo della marmellata di prugne appena fatta. Ho riscaldato qualche cucchiaio nel microonde per 20 secondi per renderla più’ fluida e l’ho lasciata gocciolare sugli ossicini…deliziosamente disgustoso!

merengue bones2

merengue bones4

merengue bones

No Comments

Did you make this recipe? Share the love, tag @buonapappa on Instagram and hashtag it #buonapappa I would love to see your creations!

Leave a Reply

Share
Pin
Tweet
Stumble
+1